Privacy Policy

Partenza difficile per la A2, doppia sconfitta a Brescia

Partenza falsa per il Senago che capitola due volte a Brescia.

Gara 1 senza storia, nei primi due inning il lineup bresciano mette a segno 7 punti, sfruttando la falsa partenza di Grassi. Al terzo inning una timida reazione dell’attacco senaghese che mette a segno un punto grazie alla battuta valida di Hernandez che spinge a casa Guadagnino in base su base ball.
Al cambio campo il Brescia spinge sull’accelleratore e mette altri 3 punti sul tabellino e di fatto ipoteca la partita. Ultimo sussulto senaghese arriva al sesto inning che mette a segno il secondo ed ultimo punto.
Partita a senso unico, dove i bresciani hanno capitalizzato con cinismo tutte le occasioni presentategli dal Senago.
Poco altro da raccontare, il risultato finale parla da solo, 13 a 2, partita finita al 7°inning.

Gara 2, invece è una partita dominata dai lanciatori.
Sheldon per il Senago e l’italovenezuelano Fandino per il Brescia, ammutoliscono i line up rispettivamente per 7 riprese, concedenso rispettivamente 3 e 4 valide.
L’occasione per Senago si presenta all’ottavo inning quando sul cambio lanciatore per il Brescia, grazie ad un errore difensivo e una base ball, Senago con 1 out riesce ad avere due corridori in base, ma l’attacco non riesce a capitalizzare l’occasione con Guadagnino prima e con Realini.
Sheldon dopo l’ottima prova lascia la palla a Monticelli che con un fly sul seconda base e due strikeout chiude la ripresa senza problemi.
Anche la nona ripresa si chiude senza un nulla di fatto per il Senago che con la parte centrale del lineup non riesce a produrre nulla.
La parte bassa della ripresa parte subito in salita per il Senago che commette un errore difensivo, concede a Jaramillo la prima base. Viene concessa a Pestana la base ball. Zero out e prima e seconda occupate, e nel box Pesci, autore di un fuoricampo nel primo incontro. Monticelli, non ci sta e fa battere una rimbalzante a Pesci che viene eliminato da una bella giocata difensia di Rotondo schierato in terza base. Con un out e uomini in posizione punto, il manager Sheldon decide di concerer la base ball intenzionale per obbligare il gioco sperando in una battuta in doppio gioco. Monticelli mette stikeout Pellegrini, e si appresta ad affrontare Zatti.
Come in un finale cinematografico, con due eliminati, basi piene e due strike su Zatti, durante la fase di preparazione al lancio di Monticelli, Jaramillo parte in rubata e segna il punto della vittoria per la squadra bresciana.
Stagione 2019, che inizia la stagione all’ultimo posto della classifica assieme al Settimo Torinese.
Settimana prossima la squadra ospiterà il Cagliari in casa.